Intolerance 68 / serata Truffaut

lunedì 7 maggio 2018 - 18:30

31772985_1510261215749758_6431156562990989312_n

LUN 7 MAGGIO

Una serata per rendere omaggio ad un grande regista francese: François Truffaut. Entrambe le proiezioni saranno in pellicola 35mm, in lingua originale con sottotitoli.

h 18.30 >


BACI RUBATI, 1968, 90’
Il giovane Antoine Doinel, allontanato dall’esercito per scarso rendimento, si consola con donne dai facili costumi e trascura la fidanzata Christine. Trova lavoro dapprima come portiere di notte e poi in un’agenzia di investigazioni, ma finisce con l’innamorarsi di una donna sposata. Conclusa la fugace avventura, lascia l’agenzia e si mette a riparare televisori a domicilio: ma Christine non vuole lasciarselo sfuggire e lo chiama per un guasto. Terzo episodio delle disavventure di Antoine Doinel (Jean Pierre Leaud ), il personaggio cinematografico di punta di Truffaut, nel pieno dei vent’anni, alle prese con l’entrata – a tratti surreale – nel mondo lavorativo e con la propria maturazione sentimentale.

h 21.15 >
LA MIA DROGA SI CHIAMA JULIE, 1969, 120’
Coltivatore di tabacco sull’isola di Reunion, Louis è un giovane ingenuo che conosce la bella Julie tramite un annuncio su un giornale e decide di sposarla. Il giorno del fatidico incontro, però, all’appuntamento si presenta una Julie diversa, più bella, più affascinante, cui Louis non sa resistere. Dopo un’iniziale idilliaca convivenza, appena segnata da qualche piccola perplessità che ogni tanto turba il sentimento puro di Louis, Julie finirà per rivelarsi una persona diversa. Tratto dal romanzo “La sirène du Mississipi” di William Irish, Truffaut realizza un giallo che strizza l’occhio alle atmosfere e alle figure hitchockiane, con la straordinaria accoppiata Jean Paul Belmondo e Catherine Deneuve.

 

Consigliata prenotazione su info@laboratorioprobabile.it

Condividi su